domenica 25 giugno 2017

A.R. "Questo fantastico mondo della Militaria"


...Ne è passato di tempo dall'ultimo post su questo blog! L'ultimo post,fu un triste post,qualche riga per commemorare un caro amico che se ne era andato troppo presto,troppo all'improvviso. A Milano poi sono venuto a sapere che era mancato anche il socio di Santin,una persona seria e squisita con la quale scambiavo in continuazione battute,anche in occasione delle tante volte che ci incrociavamo in qualche mercato in Germania.
Nel mese di Marzo,abbiamo partecipato a "Veneto in Grigioverde" a Santa Lucia di Piave,una bella fiera,bene organizzata in una bella area e bella location che però,gli manca "un non so chè" per spiccare definitivamente il volo ed affermarsi. Subito dopo,il fine settimana dopo ecco "Piacenza Militaria" con data rivisitata,sarà una fiera che secondo me ha le carte giuste per rilanciarsi,in contemporanea e super trainante,una delle più belle e visitate kermesse della rievocazione Storica,a livello Europeo.
In Aprile la conferma della lanciatissima "Militaria alla Torre" di San Lazzaro,in continuo aumento di espositori e visitatori,mentre continuo ad essere pessimista,anzi direi rassegnato,per quello che riguarda "Militaria Roma",non voglio stare a ripetermi,forse non ci sono state le giuste condizioni,sicuramente sono cambiati i tempi,secondo me comunque si poteva e si doveva far meglio,questa è una "piazza" con un incredibile bacino di utenza,che sicuramente merita di più.
Di "Militalia" preferisco non parlare, "A buon intenditor poche parole...",credo sia sotto gli occhi di tutti. Anche di Aprilia sono un pò deluso,invece di cercare di crescere,si fa alla rovescia,comincio veramente a ricordare con nostalgia i tempi di Piana delle Orme,che amavo definire il "Baluardo" per la Militaria del centro-sud Italia. Per il resto,ricominceremo con Bologna a Settembre,e comunque sulla home page del sito,sempre aggiornata,la lista delle fiere a cui prenderemo perte in questa seconda parte di 2017.
Detto questo,non è che ci siamo fermati,anzi tutt'altro,la settimana scorsa,in occasione di Pitti Uomo a Firenze,"The Quartermaster" il "fratellino minore" di RBNr,in collaborazione con "Ceri Vintage",ha allestito un interessante show room in Via dei Serragli, in pieno centro di Firenze.
Per la prossima settimana saremo a spasso in Germania per uno dei consueti giretti di approvvigionamento,sarà anche l'occasione per parlare con qualche collega stimato,su questa proposta di legge portata al Bundesrat,il senato Tedesco,inerente ai cimeli del III°Reich,detenzione e commercio. Serio problema emerso dopo lo scandalo venuto fuori in Marzo www.dw.com/en/nazi-memorabilia-found-in-german-army-barracks.
Per passare a cose più frivole,qualche news,qualche aggiornamento sulla Savana,anche perchè sono tante e pressanti le richieste da parte dei fans dei vari personaggi,scontenti della mia latitanza in questo Blog,del resto in questi giorni ricorre il decennale dell'apparizione in rete di questo Blog al quale è dedicato il "pensiero" di apertura di questo post... Eh si caro Blog,in questi 10 anni,di pagliacci ne abbiamo visti passare,moltissimi spariti senza lasciare traccia!
Dunque,la Savana,climaticamente rispecchia la siccità che ha colpito il nostro continente,il torrentello che confluisce nello stagno è ai limiti di guardia. Proprio di recente ho visto il Tasso Torquato,in forma come non mai,tirato a lucido e molto "disintossicato", restauratore e costruttore su uno dei versanti del fiumicello. Lo gnu,continua nelle sue interminabili migrazioni a caccia di fieno da mettere in cascina in previsione di "vacche magre",mentre Jena Plinsky si domanda sul daffare.          Da segnalare l'ingresso in Savana di due "troppo" simpatiche scimmiette petulanti,Stevan & Bagonghi,ora d'accordo con il Burgmeister,il Talpone del Brenta,vedremo di trovare loro una collocazione adeguata,magari al secondo piano del baobab,senza ovviamente ad andare a danneggiare la base di lancio di Gennarino. Non si hanno notizie del Diavolo della Tasmania,che pare molto indaffarato a preparare il trasloco per il ritorno nelle lande natie "dove non picchia mai il sole"...
Il pesciolino Nemo boccheggia dal caldo,il pastore Tedesco vorrebbe abbaiare ai ladri ma non gli riesce e tutto fila liscio nella Savana.... Ah,dimenticavo! Il gatto della Bassa è "acciambellato" e fa sempre le fusa! Andiamo al mare che è meglio!
Ciao,ciao Alessandro.

giovedì 9 marzo 2017

Ciao Biondo....


         


....."Caro Targetti,a sessant'anni smetto con questa roba." Erano anni che ogni volta che ci vedevamo mi ripetevi questa frase,e non scherzavi,sempre serio,deciso e convinto di quello che dicevi,e ne ero convinto anch'io che avresti fatto quello che affermavi,ti conoscevo troppo bene,di acqua sotto i ponti del Bisenzio ne è passata da quella sera che ci incontrammo per un paio di pantaloni 44,eravamo nella soffitta della casa dei tuoi genitori,era il 1989,sono passati 28 anni,nonostante tutti questi anni,mi pare ieri.
"Caro Targetti,a sessant'anni smetto con questa roba" me lo dicesti anche la scorsa settimana,in uno di quei giovedì in cui ci si vedeva,come di consueto, da una vita,fatalità si parlava di Alessandro Raspagni che ci aveva lasciato prematuramente e all'improvviso,la cosa ti aveva molto toccato,mi avevi raccontato che eri molto amico di Alessandro.
So in partenza che questa cosa che sto scrivendo non ti piacerà,il tuo stile di vita non contemplava queste cose,ma credimi,è appena un'ora che ho appreso la triste e brutta notizia e non faccio che piangere. Non so come ti vorrei ricordare,forse mi è più congeniale ricordarti nella tua fase di uomo maturo,quella dei capelli corti per intendersi,anche se devo ammetterlo che eri un personaggio anche con i capelli lunghi e con lo Squalo.
"Caro Targetti,a sessant'anni smetto con questa roba" Eh si questa roba,non ne voglio parlare tanto di questa roba,che tanto ci accomunava,quanta ne hai vista,quanta ne abbiamo vista,era sempre un piacere vederti e parlare con te di questa roba,quante cose ho imparato da te su questa roba e non solo di cenci militari,anche di molte altre cose della vita,sei stato sempre buon maestro e consigliere.
"Caro Targetti,a sessant'anni smetto con questa roba" Eh no,Caro Ercoli,qualcuno ha deciso diversamente,non so come questo qualcuno prenda le sue decisioni,ma a volte mi lascia molto perlesso.... Oggi dopo che ho cercato di contattarti senza successo per tre volte,ho capito che c'era qualcosa che non andava. Non so a questo punto dove sarai,ma sappi bene che la tua memoria vivrà per sempre in me.
Ciao Gianluca,mi mancherai.
PS "Ricordati sempre, che quando paghi la spesa alla cassa di un supermercato,la cassiera non ti chiederà mai se i soldi vengono da una giacca SS o da un paio di ghette Americane..."

domenica 20 novembre 2016

Da Bologna a ....Bologna ! 26/27 Novembre 2016


Sono passati oramai più di due mesi abbondanti dall'ultimo post su questo mio blog e mi sembra dovuto un resocontino veloce, un riassuntino degli ultimi eventi riportati in personalissime impressioni. Insomma, su quello che il mio amico Antonino Rasà amava definire, "Il fantastico mondo della Militaria", titolo del mio storico libro che ho in cantiere da anni, la cui uscita nelle migliori librerie è prevista il giorno dopo il mio ufficiale pensionamento.

Dopo Bologna dunque abbiamo esposto a Reichersthofen. Era l'ultima puntata in questa storica location, quella della Paarhalle del paese, che è già in fase di demolizione. Una manifestazione ultra ventennale che cambierà sede già dalla prossima edizione del 24/25 Marzo 2017 e che si terrà a Grossmehring, distante comunque solo 10 chilometri in direzione Ingolstadt. Verso fine fiera, quando il patron Klaus ha fatto un suo ultimo discorso ringraziando il paese per l'ospitalità data alla manifestazione in questi ultimi 20 anni, si è levato da parte degli espositori, anche con una punta di commozione, un sincero e caloroso applauso nei confronti di Herr Klaus detto anche "Simpatia".

Dopo La Germania siamo tornati nella Capitale per la seconda edizione di "Militaria Roma" nei locali dell'Ergife. L'operazione rilancio prosegue bene e, secondo il mio personalissimo parere, ci sarebbero ancora un paio di cose da aggiustare come il ripristino del secondo giorno dato che questa è una piazza che "vuole" anche la Domenica. E' proprio su questo punto che gli organizzatori dovranno lavorare e migliorarsi. Fondamentale per il futuro potrebbe già essere l'edizione di "Militaria Roma" del 22 Aprile 2017.

Già che mi sono proiettato nel 2017, preannuncio che saremo di nuovo presenti con stand all'edizione di "FERRARA MILITARIA" del 11/12 Febbraio 2017.

Riguardo a "Militalia" di Novegro non mi va di ripetermi. Ho una mia idea che ho già manifestato più volte. Sono affezionato a questa manifestazione e mi dispiace essere pessimista per il futuro. Del resto penso che l'inerzia dei fasti passati non sia sufficiente a trainare la kermesse. Ottima come sempre la manifestazione collaterale ubicata nell'area tematica,con contorno della chiassosa "Fanfara dei Bersaglieri". Ottima e a questo punto indispensabile anche la decisione da parte dell'organizzazione di tenere defilati simboli e bandiere borderline, questo prima di ritrovarsi, come succede in alcuni paesi europei, a dover coprire svastiche anche su distintivi.

Ridendo e scherzando siamo arrivati esattamente ad una settimana da Bologna, che precede di una settimana "Shingle 44" di Aprilia, altra simpatica manifestazione a cui non mancheremo.

Due parole sul sito. So che ci sono lavori in corso: i nostri tecnici e il socio ci stanno lavorando sopra, non per sconvolgerlo ma sicuramente per migliorarlo ulteriormente, non tanto nella parte grafica ma sopratutto nella parte tecnica. Io non ci capisco una mazza,ma sono sono fiducioso.

Già che ci siamo e a grande richiesta, qualche news sulla savana, un po' trascurata negli ultimi mesi. A dire il vero non ci sono grandi novità. Inevitabilmente la "Grande crisi" si è fatta sentire anche in questa landa incontaminata dell'Africa sud equatoriale, provocando anomalie, scompensi e nervosismo. Inattaccabile da tutto questo è sicuramente il Talpone del Brenta, in forma e tirato a lucido come non mai, in questa estate fuori da tutti gli schemi, che si è concessa un prolungamento di un paio di mesi, concedendo tempo alla gazzella per approvvigionarsi di fieno in abbondanza.

Stranissima invece la storia del Diavolo della Tasmania, che dopo essere stato civilizzato nella più bella striscia di territorio della Savana ha deciso di far ritorno nelle paludi nebbiose del basso nord-est. Crisi d'identità? Ritorno alle origini? Boh...

Mentre la mitica e anziana Volpe Bianca sembra attraversare una profonda crisi esistenziale, si sta invece rimettendo in forma il Facocero Marchigianu. A detta sua, avrebbe trovato la nutrizionista giusta. Quella precedente, probabilmente titolare di una nota rosticceria tipica, sembrava che avesse preso alla parola il proprio titolo nutrendo allo sfinimento il malcapitato animale. Da segnalare una new-entry, direttamente dalle risaie dell'Oltrepò Pavese, il Dendroaspis polylepis, più noto come Mamba Nero, un serpentello velenoso e insidioso come pochi che va a nobilitare la già ricca fauna della nostra Savana. Ci teneva il piccolo serpente a far parte di questa bislacca community ed eccolo accontentato.

E in questo quadretto idilliaco, in questo spaccato di paradiso terrestre, il pesciolino Nemo sguazza felice nelle acque del torrentello. Gennarino la cornacchia del Vesuvio, fido collaboratore di Amelia la strega che ammalia, svolazza sui rami dei baobab mentre il Gatto della Bassa fa sempre le fusa.

Ciao a tutti, ci si vede a Bologna!
Alessandro

giovedì 8 settembre 2016

MILITARIA ALLA TORRE - Settembre 2016


Questo è il primissimo banco di Militaria allestito in Italia nell'immediato dopo guerra: una vera chicca. Eravamo nel 1947 e Guareschi, famoso per Don Camillo & Peppone, scrisse il libro "Italia provvisoria" e questo era il disegno della copertina. No fantastico, di più !

Questo è il mio pensiero, il mio piccolo (allo stesso tempo grande) omaggio che faccio alla prossima edizione autunnale di "Militaria alla Torre" che si terrà a San Lazzaro di Savena il prossimo fine settimana. L'edizione più bella e la più attesa da tutti quelli che orbitano attorno al "Pianeta Militaria" in Italia. Rivedi un po' tutti, le solite facce che frequenti oramai da più di vent'anni, già in pole-position dalla nottata del Giovedì (tutte le volte ti domandi come diavolo avranno fatto ad entrare prima di te...) già intenti ad aiutare a scaricare i furgoni dei dealers, per avere accesso prima di tutti alle news. Sicuramente appena messo piede nella struttura, Venerdì mattina, guarderò davanti a me con la speranza di poter rivedere Renè e il suo tipico banco/accampamento. Mi manca il ragazzone crucco di Dusseldorf, sempre sorridente e festoso. Non dovrebbe mancargli tanto a "saldare in debito" che ha con la giustizia del suo paese. Quel giorno che me lo rivedrò in carne e ossa, metà del 2017, sarà sicuramente una grande festa! Eh si, a Bologna rivedi proprio tutti: vedi anche i nuovi "fenomeni", esperti creati in quattro e quattr'otto da FB. In una settimana all-inclusive di "mi piace", di faccine varie di assenso e due leccate di culo, si "sforna" l'esperto di turno, praticamente come uso dire, "si passa da non distinguere un'ambulanza da un carro armato" ad avere in collezione tre croci di Cavaliere, ovviamente con fronde, spade e brillanti. Comunque i "neonati", prendendo in prestito una terminologia cara ad Edward di "Twilight", li distingui bene, si muovono come i pesci pilota intorno allo squalo di turno, rigorosamente dietro in fila indiana in rispettoso silenzio nei confronti del predatore, sguardo perso nel vuoto, bocca spalancata e zainetto d'ordinanza Invicta sulle spalle. In genere lo squalo di turno, della specie super saccente, nel proprio curriculum vitae vanta qualche anno di militanza in uno delle decine di forum creati magistralmente a proprio uso e consumo, di cui era infestato il web sino ad un po' di tempo fa. In quei tempi, il modo migliore per "accreditarsi" post, che facevano numero e di conseguenza esperienza, era quello di accodarsi al commento fatto dal presunto esperto di turno. Spesso qualcuno riusciva a far figurare centinaia di interventi praticamente di "nulla"! Ormai quasi soppiantati dai moltissimi "gruppi chiusi" su Facebook, delle sorte di acquari dove come dissi già a suo tempo, il dolce ed innocuo pesciolino Nemo, nuota accanto ai ferocissimi megalodonti di Jurassic Park.

Già accennato qualche anno fa, ma poi mai approfondito, il mio "primo" esordio a San Lazzaro da Ansaloni come venditore di militaria.

Correva l'anno 1992, mi pare un Venerdì pomeriggio di Aprile, e il mio caro amico Silvano Nutini, pietra miliare della militaria in Italia mi chiese se ero disposto per quel fine settimana ad andare ad aiutarlo a San Lazzaro di Savena dal suo amico Edo Ansaloni, con il quale condivideva da sempre la passione per i veicoli militari, Aveva prenotato un banco, dato aveva da "smaltire" un buon quantitativo di materiale anni 60/70 della Marina Italiana: uniformi di tutte le specie, equipaggiamenti operativi e ginnici, copricapi ed elmetti, borsoni e tantissime altre cose che aveva ricevuto come ricompensa da uno "stracciaiolo" di Prato. Lo aveva aiutato in un lavoro di sgombero presso dei magazzini di vestiario dell'Arsenale Militare di La Spezia. Erano ancora gli anni buoni degli stracci a Prato, anche se già si era agli sgoccioli. Fu proprio lui, nel 1989, ad "iniziarmi" in modalità "senza ritorno" nel collezionismo della Militaria, lui collezionista di mezzi militari fin dal 1946. Mi invitò a seguirlo a Roma in occasione della terza edizione "Militaria in Europa", mostra organizzata dalla "Rivista Militare". In quella occasione esposi la mia "piccola" collezione di elmetti della Luftschutz, una decina di pezzi e, udite udite, feci la comparsa, con tanto di uniforme e bicicletta, vestito da bersagliere della 1^ Guerra Mondiale.

Tornando a quel Sabato mattina a San Lazzaro, alla buon'ora ci piazzammo fuori dalla famosa corte con un banchetto fatto da due paia di caprette e dei tavoloni. In quegli anni il mercatino si svolgeva dentro quella location. Credo che la "mitica" struttura attuale ancora non esistesse o addirittura che ci fosse una struttura più fatiscente ed inagibile all'uso mercato. Dovrei chiedere alla Carla. Furono comunque per me due giornate memorabili ed indimenticabili. Grazie a ottimi prezzi, il buon Silvano fece fuori quasi tutta la sua mercanzia che aveva esposto. Ricordo ancora i gentili apprezzamenti e prezzi particolarmente scontati per tutte le belle spose e ragazze che si avvicinavano al nostro banco. Nel frattempo invece io mi innamorai perdutamente di un M.35 biscudo della Heer, che tornò a Prato con me per la modica cifra di 450.000 Lirette, spese da quel Philippe il belga, uno dei dinosauri della militaria internazionale, che ancora oggi ci onora sempre della sua presenza in occasione di "Militalia" a Milano.

Detto questo, si è fatta quasi l'ora di caricare il furgone. Questo Settembre sarà un mese ricco di impegni e di km. Non siamo certo di quelli "che stanno sull'albero a cantare ".

Ci vediamo a Bologna!!!!

Alessandro
PS il tempo è sempre galantuomo.

martedì 16 agosto 2016

Buone vacanze !!!!


Anche per quest'anno ci siamo,ce l'abbiamo fatta,da domani sono in ferie per una quindicina di giorni,ci scambiamo giusti,giusti con il socio di "minoranza" in rientro proprio domani da una vacanza all'Elba,quindi RBNr non chiude mai quest'anno! Io  anche per quest'anno ho optato di nuovo per la Sardegna,zona sud-est,Costa Rey,"stessa spiaggia e stesso mare" dell'anno scorso,quella un po più ruspante e meno ostentatrice della zona nord-ovest dei Vips.
Settembre e i primi di Ottobre si preannunciano "caldi",ricchi e pieni di eventi di prim'ordine,a partire da Militaria alla Torre del 10/11 a finire con Roma Militaria di Sabato 1°Ottobre,il tutto passando prima per Reichersthofen 22/23 e 24 Settembre,mi pare che non ci si faccia mancare nulla!
Prima di chiudere questo post,vorrei ricordare con un pensiero,con due parole,l'amico Marcello Cottini,scomparso prematuramente in questi giorni. Di lui,che confondevo sempre con il fratello Roberto,mi resterà impresso per sempre,il modo spontaneo,a tratti signorile di fare la revocazione storica "come si deve",come se ogni divisa che ha indossato,gli fosse stata cucita addosso. Con Marcello se ne va un'atra di quelle figure che ho sempre visto da quando giro per l'Italia con la Militaria....Ciao Marcello.

giovedì 16 giugno 2016

LINEA GOTICA 18-19 Giugno 2016


.....Rieccoci,dopo un bel po di tempo,rieccoci,meglio farsi risentire anche con i "vecchi canali"quali questo "attempato" Blog,e l'occasione giusta me la da "Linea Gotica" di questo fine settimana,alla quale parteciperemo come espositori,dopo un po di tempo di assenza ! Però per il dire il vero,anche quando non abbiano partecipato come espositori,una visita al Bianchi l'abbiamo sempre fatta,e sempre abbinata a una bella "scampagnata"con amici, quasi sempre con conseguente e consueta "fritturina" d'ordinanza! Quindi per questa edizione mi presento nella doppia veste di espositore per tre giorni,però dalle 12.30 alle 14.00 di sabato, sarò in quella di "turista" a caccia di fritture,di paranza o senza non ha importanza. Quindi ci vediamo questo weekend a Marina di Massa !

PS. Certo da Marzo,data dell'ultimo mio Post sul Blog, ad oggi c'è un bel vuoto di quasi 80/90 giorni,quasi,quasi ci starebbe bene anche un breve riassuntino,su quelle che sono personalissime impressioni,di quello accaduto in questo lasso di tempo,in quello che il mio caro amico Antonino Rasà definiva qualche anno fa "Questo fantastico mondo della Militaria".
Inizio e chiudo con Aprilia,le due edizioni di metà Febbraio e fine Maggio,tirando un po le somme,direi che l'appuntamento "creato" da Diego,sta "decollando",e direi anche,che ci possono essere tutti  i giusti presupposti per ricreare quel binomio che tanto bene funzionava neii primi anni del 2000, sull'asse  Ergife e Piana delle Orme. Quindi date sfalsate e lontane l'una da l'altra, buon feeling e collaborazione tra chi organizza,una buona pubblicità e penso che tutto possa ristabilirsi a modo.
A metà Marzo doppio impegno,settimana movimentata,9/10/11 a Reichersthofen e dintorni,sempre a caccia di materiale, come sempre una ottima fiera,comunque leggermente in calo,secondo anche la nuova tendenza attuale. Nel viaggio di ritorno,il 12/13 tappa obbligatoria a Santalucia di Piave con stand in fiera.Bella manifestazione,piacevolmente organizzata e solidamente consolidata,qua non possiamo proprio mancare. Location,super,tutto bello intorno,si mangia bene e si beve meglio!
Aprile ricco...mi ci ficco! Si parte con Bologna,come sempre in crescita,non mi va di ripetermi,ma veramente una bella fiera. Di questa fiera mi rimarrà il ricordo del nubifragio di Sabato e della tagliata del "Gallo" di venerdì sera ( ....eravamo proprio una bella e allegra tavolata! ).
La settimana dopo Roma,ci si riprova e si ricomincia dall'Ergife,la location però non è il "budello" solito,dove a tutt'oggi rimbombano e riecheggiano ancora moccoli e lampi di "guerre" fatte con i  con i valletti filippini,per lo scarico e il carico delle merci!
La nuova location è valida,luminosa,ariosa e carico e scarico merci che si effettua senza problemi. Del resto l'organizzazione è preparatissima e nel suo genere,itinerante di fiera in fiera e con diverse tematiche,è senza dubbio la migliore. Secondo me "Militaria Roma" ha avuto un buon impatto,ma forse però,quantificandolo bene ha reso il 50/60% di quello che effettivamente questa fiera può dare a pieni regimi, a tutti,e mi riferisco a pubblico,espositori e organizzatori. Ri-era una prima edizione,sono sicuro che già a Ottobre prossimo sarà un'altra cosa,anche se onestamente penso che questa sia una piazza che "vuole" i due giorni di mercato,sabato e domenica,un giorno solo aperto al pubblico penso sia insufficiente,sono convinto che ci arriveremo per gradi,l'importante,una volta per tutte,è dare continuità a questa manifestazione.
Ed eccoci a Milano,confermo la mia personalissima impressione già espressa qualche tempo fa,e in epoche ancora non sospette,mi vorrei sbagliare,ma la tendenza non è a migliorare,rimane comunque il fatto che si tratti di un grande evento sempre ben correlato da una importante mostra a tematica,da sempre fiore all'occhiello di "Militalia".
Su quello accaduto con la troupe di "La 7",vorrei stendere un velo pietoso,anche se il campanello d'allarme questa volta ha suonato più forte del solito.... Quello che mi ha turbato più di tutto,è stata la vulnerabilità dei filtri,che hanno permesso a questi "giornalai" d'assalto di scorrazzare indisturbati per i corridoi della manifestazione con telecamere e microfoni,riprendendo in maniera selvaggia ed indiscriminata quello, che poi montato ad arte,a dato un immagine della Militaria in Italia,che non è sicuramente quella reale. Penso che sia veramente arrivato il momento di rimettere le "cose" a posto,cercare di riqualificare il settore e dare a ciascuno la sua giusta collocazione,anche se qui la vedo dura,visto che pur di riempire gli spazi.....E non ho detto tutto,ma per il momento mi fermo qua,augurandomi che chi di dovere,adotti immediatamente le giuste contromisure,sperando che non sia troppo tardi.
Per concludere anche due parole sulla Waffenborse di Ulm,non decolla,se il buon giorno si vede dal mattino,questa fiera non parte,oltre al fattore "epocale" ( tanti non se ne rendono,o non se ne vogliono rendere conto ) secondo me,l'organizzatore tra impegni di aste e altro,non riesce a dar seguito e continuità a due ottime fiere quali appunto questa di Ulm,cittadina deliziosa, e quella di Freising,quest'ultima dopo due edizioni fatte a Giugno,quest'anno spostata a Ottobre. Di quest'ultima edizione di Ulm,parlando con colleghi e amici sia Tedeschi che di altri paesi Europei,ho sentito molti non contenti di questa fiera,e per la prossima edizione,qualora verrà fatta,mi prevedo molte altre defezioni sia da parte del pubblico che degli espositori.
Detto questo,da domani e per tutto il weekend siamo dal Bianchi a Linea Gotica,prometto a breve un'altro post,anche perchè sono in tanti quelli che mi chiedono notizie e aggiornamenti sulla Savana,quindi quando si prende un impegno,va mantenuto !
Alessandro

lunedì 28 marzo 2016

RBNr and friends....Danilo.


Ci voleva un uggioso pomeriggio di Pasquetta per buttare giù questo post/tributo ad un Caro Amico,compagno di scorribande culinarie in giro per mezza Italia e perchè no,per certi versi maestro di vita nonchè esponente praticante e dispensante della sua filosofia detta anche "corrente Daniliana".
Stiamo parlando di Danilo da Roma,lui si attribuisce radici mezzi nobili a Ponte Milvio,su di questo ho semopre avuto forti dubbi e a essere generoso,lo collocherei "fuori dalle mura". resta il fatto che senza ombra di dubbio alcuno,Danilo resta uno dei decani,delle pietre miliari,dei dinosauri della Militaria in Italia,uno di quelli che ho sempre visto e apprezzato, fin dalle prime fiere di Militaria che si sono tenute sul territorio Nazionale, e parliamo anche di Fiere estinte tipo Firenze,Pordenone,Palmanova e Civitanova Marche,robe che Pippo,Pluto e Paperino ne ignorano perfino la storica esistenza! Prossimo appuntamento culinario? Socc'mel !!! A Bologna per un tortellino....